Borgo Medioevale di Torino

Ott 10, 2012 0 commenti by

Tra le tante particolarità e stranezze che si possono trovare a Torino, il Borgo Medievale che si trova nel parco del Valentino è una di esse. In realtà non si tratta di un vero borgo del Medioevo, ma d’un museo dall’aspetto di una fedele riproduzione di una tipica città del tardo Medioevo.

Il borgo malgrado non sia antico come ad un primo sguardo sembrerebbe, ha comunque parecchi decenni alle spalle… fu teatro dell’esposizione internazionale tenutasi nel 1884 e da allora ad oggi non è mai cambiato, dopo l’esposizione internazionale il borgo sarebbe dovuto essere smontato ed eliminato (ad eccezione per la Rocca ed il Castello, costruiti per durare nel tempo), ma nel 1942 venne invece nominato museo civico, divenendo uno dei tantissimi simboli della Torino moderna.

All’interno sono presenti fedeli riproduzioni di case, vie e chiese perfettamente ricostruite nel loro aspetto esterno. Il borgo, nella parte centrale, ospita anche alcune botteghe artigianali che risalgono direttamente al 1884, all’interno vendono vari souvenir destinati a curiosi o turisti.

Durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, il borgo subì gravi danni, tanto da mettere in discussione la possibilità di radere al suolo il borgo. Idea che però venne rapidamente abbandonata ed i danni velocemente riparati.

Una delle particolarità più interessanti è che molti elementi del borgo sono parziali (ed in alcuni riproduzioni molto fedeli all’originale) copie di costruzioni realmente esistenti: come ad esempio il castello di Montaltodora, Pavone Canavese, il castello di Challant, alcuni portici di Ciriè, Oulx e molti altri luoghi.

Altre foto:

Il fiume Po nelle immediate vicinanze del Borgo.

Print Friendly
Italia - Piemonte, Torino

Autore articolo:

Amministratore e fondatore di questo sito, fotografo e videomaker. Ha iniziato a fotografare nel 2010, dal 2013 in poi ha iniziato ad esplorare posti abbandonati, realizzando e pubblicando video su Youtube. Instancabile, curioso ed un po' spericolato. E' sempre alla ricerca di ciò che è nascosto, e che attende d'essere documentato.

Lascia un commento