Cattedrale di Ginevra

by

Nel cuore del contro storico di Ginevra, esplorando l’infinite vie lasticate che corrono lungo il territorio collinoso del centro storico, in cima sorge la Cattedrale di Ginevra, un delizioso esempio di Gotico e Neoclassico. La Cattedrale di Ginevra, è anche conosciuta Cathédrale Saint-Pierre (Cattedrale San Pietro), è la princiaple chiesa Protestante della città e ottimo punto per ammirare l’arte e la storia di questa città.

Essendo una costruzione molto antica, in origine la struttura era prettamente romanica. Costruita intorno al fra il 1160 e il 1289, ha subito notevoli modifiche nel corso dei secoli, con l’ultima ricostruzione evvenuta tra il XII e XV secolo.

Traccie del suo passato si trovano anche nelle fondamenta, dove sono aperti al pubblico alcuni scavi archeologici (uno dei più grandi d’Europa) dove è anche possibile vedere splendidi mosaici risalenti al secolo XIV.

Nel corso dei secoli la chiesa ha anche assistito a numerosi incendi e guerre, che hanno contribuito ad incentivare la restaurazione della chiesa: come la costruzione della Torre Sud, l’aggiunta del portico nella parte forntale, l’aggiunta della Cappella dei Maccabei e la ricostruzione della Torre Nord. La Cattedrale (come rivela il nome) è fin dal principio dedicata a San Pietro (nel IV secolo era utilizzata per contenere “presunte relique del suddetto personaggio), è la costruzuione che domina maggiormente la città, simbolo antico dell’influenza della Roma protestante (la chiesa non Catttolica), non a caso gli interni sono tipici dello stile protestante, con pochi spettacolarismi e la tipica “spartanità” di questa “parte” del cristianesimo.

 

All’interno sono comunque presenti elementi di certo interessanti, con testimonianze del romanico “svizzero”. Dopo il 1907, con la separazione tra chiesa e stato, la struttura è diventata proprietà della chiesa Protestante.

Altre foto:

 

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico.