Ciriè

by

Ciriè è una cittadina che dista circa 21 chilometri da Torino, il paese ha circa 19.970 abitanti e si estende su un territorio di 17,79 km².

Cenni storici:

Come tutti i paesi del Canavese e Torinese ha una storia piuttosto antica, le sue origini infatti arrivano direttamente dai Salassi, la popolazione che viveva in questi territori, prima del dominio romano… fu proprio la guerra tra le popolazioni “indigene” ed i romani a formare uno dei primi nuclei urbani nell’area di Ciriè, infatti i romani per sorvegliare meglio le vie di comunicazione, installarono diversi accampamenti, dove oggi sorge Torino e tra i tanti altri accampamenti, anche dove oggi giace Ciriè (allora chiamato Castrum Cerreti). Con la fine delle ostilità, il campo militare divenne un importante centro di scambi commerciali e lentamente divenne un centro abitato a tutti gli effetti.

Nel periodo medioevale le informazioni storiche diventano molto più frammentarie ed imprecise, storia che però non si discosta di molto da quello che avvenne alla maggior parte dei paesi nel periodo feudatario, e come al solito sono i Savoia ed i Marchesi del Monferrato a dettare le vicende politiche di molti secoli, quest’ultimi mantennero il potere a Ciriè dal 1229, nel 1296 tocca ai Savoia. Come tutti i feudi del territorio, Ciriè aveva il proprio castello, oggi non più esistente, in compenso è rimasto il nome in una piazza, il luogo dove un tempo sorgeva a difesa del territorio. Non pare nemmeno strano scoprire che il castello venne distrutto durante l’invasione dei francesi nel 1536, oggi sono stati  ritrovati pochissimi resti di questo castello, dopo alcuni scavi.

Il Duomo di Ciriè:

E’ la costruzione più importante e conosciuta della città, nonché anche il centro cittadino, è stato anche dichiarato Monumento nazionale nel 1887, chiesa in puro stile gotico, la costruzione risale al secolo XIV, all’interno sono custodite diverse opere d’arte risalenti al XII e il XIII secolo.

Chiesa di San Martino di Liramo:

E’ un importante testimonianza della cultura romanica nel Canavese, la costruzione risale al X secolo e da allora si è conservata senza grandi cambiamenti nella sua struttura. Ha subito diversi restauri nel secolo scorso, ma tendenzialmente si è conservata molto bene. Si trova fuori dal centro storico cittadino.

Villa Remmert:

E’ una villa edificata nei primi anni del ‘900, in uno stile molto in voga all’epoca. All’epoca conteneva un girdino in puro stile inglese ed una vasta tenuta agricola. Oggi questa villa è di proprietà del comune di Ciriè e contiene un museo d’arte contemporanea.

Ex Opificio Remmert:

Per rimanere in tema con i Remmert, nelle vicinanze della villa c’è quello che oggi è chiamato “Ciriè 2000” dove un tempo c’è l’Opificio Remmert. Fino alla fine degli anni ’80 è stata un importante area industriale, nei tempi recenti è stata completamente trasformato in un centro polivalente con diversi servizi per i cittadini ed una zona della città decisamente particolare (vedi foto sottostanti).

Altre foto di Ciriè:

Vuoi vedere altre foto? Le trovi nell’archivio fotografico

Potrebbe anche interessarti:

3 Commento
  1. […] un nuovo articolo: Ciriè Pubblicato il 02/02/2012 da Alberto Bracco TweetHo scritto un articolo sul mio sito, parlo di Ciriè, una città ad una ventina di chilometri da Torino. […]

  2. maria 3 anni ago
    Reply

    Sì potrebbe avere qualche foto sul castello di Ciriè

    • Alberto Bracco 3 anni ago
      Reply

      Certamente! Prima o poi aggiornerò l’articolo cono nuove foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico.