Cosa fare appena arrivati in Giappone

Gen 12, 2012 2 Commenti by

Quando decidete d’intraprendere un viaggio in un paese straniero una delle cose più importanti da tenere conto è: “Quali sono le prime cose da fare una volta arrivati in aereoporto?”
Io ora vi elencherò che cosa ho fatto io quando sono arrivato il 9 Gennaio 2011 e quali sono i “trucchi” necessari per raggiungere Tokyo.

Il 99,9% degli esseri umani che vanno in Giappone arrivano in aereo e chi vuole raggiungere Tokyo atterra quasi sempre a Narita.
La “fregatura” è che Narita non è proprio vicinissima da Tokyo e dista all’incirca 40 chilometri dalla capitale (“fregatura” presente in quasi tutte le città del mondo).

La prima cosa che farete in volo sarà un semplice questionario… purtroppo non l’ho fotografato, ma in ogni caso si tratta d’una prassi… vi chiederà i vostri dati, il tempo che intendete rimanere in Giappone, i motivi che vi spingono in questo paese (turismo, lavoro ecc…), quanti soldi avete con voi, se avete droghe, armi, oggetti pericolosi ecc…
Quando arriverete dovrete camminare per qualche minuto… dopo subirete i seguenti controlli:

 

  • Controllo della salute: passerete attraverso uno scanner… se avete la febbre verrete visitati e messi in quarantena per qualche giorno (capita molto raramente), comunque è un controllo quasi “invisibile” e probabilmente non vi accorgerete nemmeno di questo passaggio.
  • Fotografia e presa delle impronte… se rifiuterete verrete rispediti a casa e penso che dopo un viaggio del genere, sia una cosa non molto piacevole.
  • Vi controlleranno il passaporto, il questionario che avete compilato e vi potranno fare delle semplici domande.
  • Prenderete la vostra valigia dal nastro trasportatore.
  • Dirigetevi verso i controlli, vi perquisiranno la valigia, lo zaino e le vostre tasche, vi potranno chiedere ancora una volta se fate uso di droghe e se tutti questi controlli avranno risultato negativo (nel senso che non hanno trovato nulla di sospetto), potrete entrare ufficialmente in GiapponeIrasshaimase! (Benvenuti!)

I tabelloni delle partenze all’aeroporto di Narita – © inkelv1122Creative Commons

Se avete un visto normale, NON potete lavorare, potete rimanere un massimo di 90 giorni (per essere precisi 91) e passato questo periodo diventate ufficialmente dei clandestini. Se dovete rimanere in Giappone per un periodo superiore ai 3 mesi, dovete fare domanda all’ambasciata giapponese prima di partire, se andate per lavoro avrete il visto solo se siete già ufficialmente assunti.
In Giappone la polizia è molto severa su queste cose, pertanto credo che non sia piacevole per nessuno farsi una bella vacanza in una carcere nipponica!

Passate tutte queste prassi burocratiche (che in realtà sono abbastanza veloci e ben organizzate), avrete diverse possibilità di scelta per raggiungere Tokyo (per raggiungere altre città ci sono molti mezzi di trasporto alternativi).
Il mezzo migliore è il Narita Express. Seguite le indicazioni, la stazione dei treni si trova un piano sotto terra ed è facilmente raggiungibile attraverso le scale mobili.
Vicino ai cancelli d’entrata si trova una biglietteria della JR. Seguite queste due semplici “regole”:

– prendete un biglietto del Narita Express.
– prendete anche la SUICA insieme al biglietto.

Prendendo anche la Suica pagherete sempre 3000 yen, ma nella carta avrete già accreditati 1500 Yen da spendere ferrovie della JR e nella metro… quindi in pratica il biglietto del Narita Express lo pagate la metà.

Che cos’è la Suica?


Una carta prepagata. Con essa è possibile entrare nella metro senza perdere tempo alle macchinette, potete anche prendere i treni della JR e funziona solo nella zona di Tokyo. In giro per il Giappone esistono diverse carte ed a volte la Suica tramite convenzione funziona anche fuori Tokyo… chiedete alle stazioni per maggiori informazioni.
La carta funziona anche con alcuni distributori automatici ed è possibile pagare in alcuni negozi abilitati. Non offre nessun tipo di sconto, ma è solo una comodità in più… considerate che non vi costa nulla farla, quindi secondo me è un affare… inoltre non scade quasi mai… quindi se tornate in Italia ma avete ancora del credito al suo interno, sappiate che se avete ancora dei soldi accreditati nella carta, essi rimarranno per un periodo di esattamente 10 anni dal suo ultimo utilizzo. Quindi se tornate in Giappone entro 10 anni potete ancora utilizzarla (ed all’arrivo potete sempre farvi una seconda carta).

Oltre alla Suica vi verrà dato anche il biglietto per il Narita Express che ha esattamente quest’aspetto:

Potete usarlo solo una volta, nel giorno e l’ora che c’è scritto sopra il biglietto, avrete un posto personale sopra la carrozza… nel mio caso il 2 è il numero del vagone, 6-D è il posto che mi era stato segnato. Se il treno è già completamente prenotato, potete comunque prendere il biglietto e fare il tragitto fino a Tokyo stando in piedi nel corridoio, non è il massimo della comodità, ma è un caso rarissimo e ci vuole solo un minimo di pazienza.
Il biglietto non vi verrà restituito all’uscita, ma io con un po di fortuna sono riuscito a tenerlo (se vuoi sapere come ho fatto te lo dico tramite mail… nulla di illegale ovviamente! )

Ho girato una serie di video di bassa qualità durante una piccola parte del tragitto, che ho caricato su Youtube:

Il viaggio con il Narita Express durerà un ora (circa), ed il treno è veramente comodo e veloce, avrete modo di vedere la campagna al di fuori delle metropoli e vi fermerete solo nelle principali stazioni della città. Nel tragitto non è raro vedere qualche appassionato di treni, con un trepiede ed una videocamera, che filma il passaggio del Narita Express, treno che ha poco da invidiare dai fantastici Shinkansen!

Print Friendly
Giappone

Autore articolo:

Amministratore e fondatore di questo sito, fotografo e videomaker. Ha iniziato a fotografare nel 2010, dal 2013 in poi ha iniziato ad esplorare posti abbandonati, realizzando e pubblicando video su Youtube. Instancabile, curioso ed un po' spericolato. E' sempre alla ricerca di ciò che è nascosto, e che attende d'essere documentato.

2 Responses to “Cosa fare appena arrivati in Giappone”

  1. Albyphoto Blog - Cosa fare appena arrivati in Giappone says:

    […] Cosa fare appena arrivati in Giappone Alberto Bracco Consigli di viaggio, Giappone 2011-01-30 Tweet[Articolo convertito e spostato su Albyphoto.it] […]

  2. Motropolitana di Tokyo says:

    […] (720 Yen) ma personalmente li sconsiglio, perché quasi sicuramente ci perderete. Se usate la carta prepagata SUICA (che io consiglio) potete comodamente ricaricarla attraverso le macchinette all’entrata della […]

Lascia un commento