Escursione a Belmonte (Piemonte)

by
Altezza monte: 727 metri sul livello del mare
Ubicazione: si trova nel comune di Valperga, a pochi chilometri da Rivarolo, San Ponso Canavese e Salassa. Questo monte si trova all’interno della Riserva Naturale del Sacro Monte di Belmonte.

Difficoltà escursione: (1/5) ★ ☆ ☆ ☆ ☆

E’ un escursione adatta a chiunque, semplice, non necessita alcun tipo di esperienza. E’ adatta a qualsiasi età e richiede uno sforzo minimo. Non è necessaria particolare attrezzatura ed è possibile effettuare il percorso anche in bicicletta.

Numero di passi: 8.600 andata e ritorno (circa).

Come si raggiunge:

Il Sacro Monte Di Belmonte (conosciuto da tutti con il solo nome di Belmonte) è una meta semplice ma al contempo interessante. Si tratta di un escursione per nulla impegnativa. Bel Monte si può anche raggiunge in automobile, ma il modo più bello rimane sicuramente l’utilizzo della vecchia strada (a piedi).
Raggiungete Valperga e parcheggiate l’auto in questo luogo, da questo momento inizierà il percorso che vi condurrà fino al Santurio di Belmonte. Le indicazioni lungo il percorso sono molto chiare e semplici da leggere.

A guidarvi lungo la strada ci sono 13 Cappelle (che raffigurano la Via Crucis) ed alcune vecchie chiese, che seguono un percorso circolare. Il percorso passa attraverso un affascinante tratto boschivo, dove in diversi punti è possibile osservare alcuni fantastici panorami della pianura Piemontese, la Serra d’Ivrea ed i tanti paesi che circondano la zona.

Belmonte si raggiunge in circa un ora di marcia (con passo lento e moderato), chi invece ha un passo più sostenuto può raggiungere la vetta in poco meno di 25 minuti.

Percorso:

Cenni storici del Santuario di Belmonte:

Le prime testimonianze risalgono all’anno mille, dove  allora era un monastero, la leggenda vuole che sia stato Re Arduino in persona a volere la costruzione del Monastero, anche se è praticamente certo che prima di quel periodo, erano già presenti insediamenti religiosi più antichi.

Il monastero, con il passare dei secoli, venne successivamente modificato in Santuario, per poi trasformarsi in Convento e solamente nel 1712 venne aggiunta la dicitura “Sacro Monte” al nome di questo luogo. Il santuario è stato fondato dai francescani e costruito tramite il volontariato popolare dell’epoca (che in genere veniva ripagata con l’assoluzione dei peccati o qualcosa di simile). L’idea di questo santuario venne a Michelangelo da Montiglio, dopo che tornò dalla Palestina. Egli riuscì ad ottenere la possibilità di costruire un santuario in cima a Belmonte, con l’aiuto degli artisti e degli artigiani locali.

Altre foto:

Altre foto di Belmonte si trovano nell’archivio fotografico

Potrebbe anche interessarti:

2 Commento
  1. […] e nuova categoria nel sito Pubblicato il 13/04/2012 da Alberto Bracco TweetHo scritto un nuovo articolo/guida con tutti i dettagli per una fantastica camminata verso la sommità di Belmonte (Piemonte). Ho […]

  2. Valperga (TO) 6 anni ago
    Reply

    […] si trova nel territorio del Canavese, ed all’interno di questo comune è compreso anche il Sacro Monte di Belmonte, dove in cima a questa montagna risiede un importante santuario, collocato in un parco naturale […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico.