Escursione nella Riserva Naturale della Vauda

Giu 08, 2013 2 Commenti by

Ubicazione del luogo: La riserva Naturale della Vauda è una zona piuttosto ampia e le possibili escursioni sono potenzialmente numerose, in questo articolo verrà mostrato uno dei tanti possibili percorsi… percorribili a piedi o in bicicletta. Si parte da Grange, una piccola frazione di Rivarossa. Non siamo molto distanti da Lombardore, San Benigno Canavese, Front o Rivarolo.

Difficoltà escursione: (1/5) ★ ☆ ☆ ☆ ☆

Escursione adatta e chiunque, non presenta particolari pericoli degni di nota, fatta eccezione per la rara possibilità d’incontrare cinghiali lungo il percorso (una possibilità estremamente remota, visto e considerando che i cinghiali cercano di evitare il più possibile gli esseri umani). Il percorso è piuttosto semplice, percorribile con assoluta tranquillità,  il primo tratta di strada è completamente in salita, che però si trasforma in pianura già dopo qualche decina di minuti di marcia.

Una volta raggiunta la cima della collina della Vauda, il paesaggio cambia radicalmente trasformandosi da boschivo a pianeggiante e privo di vegetazione, nel mezzo di campi di grano e prati. Il percorso indicato in quest’articolo si può effettuare in circa un ora (con qualche piccola pausa per ammirare il paesaggio), è perfetto anche per chi ama correre in mezzo alla natura e la completa assenza d’auto è un altro motivo valido per passare del tempo in questo luogo.

Dove si trova e come si raggiunge:

Per semplificare la comprensione, nella parte sottostante ho incluso una semplice mappa che mostra il percorso di quest’escursione, in ogni caso si parte da Grange, una piccolissima frazione sulla strada di Rivarossa. Durante il percorso è possibile fare moltissime deviazioni, nella mappa ho inserito una “stella” in quel punto è anche possibile proseguire dritto, per raggiungere la Frazione di Palazzo Grosso.

Qualche informazione sul parco:

Riserva Naturale istituita dalla Regione Piemonte nel 1993, è un luogo percorso da innumerevoli itinerari, percorribili a piedi o in bicicletta, La Vauda che vediamo oggi nasce dall’ultima glaciazione, anche se un tempo era sicuramente molto diversa da oggi, completamente ricoperta da una foresta di querce, dopotutto il nome Vauda deriva dal celtico Vald, in italiano Foresta. Se oggi il paesaggio tipico della Vauda è così diverso da quello di qualche secolo fa, la causa è l’intensiva agricoltura, malgrado il terreno non sia propriamente adatto, essendo in parte acido ed argilloso, è comunque possibile la coltivazione del grano, anche se ha una grande rilevanza l’uso dei terreni della Vauda al pascolo.

Altre foto:

Print Friendly
Escursioni

Autore articolo:

Amministratore e fondatore di questo sito, fotografo e videomaker. Ha iniziato a fotografare nel 2010, dal 2013 in poi ha iniziato ad esplorare posti abbandonati, realizzando e pubblicando video su Youtube. Instancabile, curioso ed un po' spericolato. E' sempre alla ricerca di ciò che è nascosto, e che attende d'essere documentato.

2 Responses to “Escursione nella Riserva Naturale della Vauda”

  1. Scarso says:

    …lascia perdere…

Lascia un commento