Galateo in Giappone

Gen 16, 2012 3 Commenti by

Quando sono andato in Giappone ero già “preparato” sulle azioni da evitare in pubblico o gesti che per noi possono sembrare normali ma che invece per un giapponese medio può esser considerato maleducazione. Non a caso infatti, se ad esempio andiamo in una qualsiasi località “occidentale” le regole da seguire sono generalmente sempre le stesse.

In Giappone le cose che invece per noi sembrano la normalità per loro sono un comportamento fastidioso. In ogni caso non è nulla di complicato e senza scendere troppo nei dettagli qua sotto sono elencati le principali azioni da evitare in un luogo pubblico giapponese:

  • Non fumare per strada. Può sembrare assurdo, sopratutto considerando che in quasi tutti i ristoranti o locali giapponesi è possibile fumare (persino negli internet cafe), ma per strada invece è assolutamente vietato. Il motivo non risiede nel fatto del fumo passivo (che a quanto pare è un problema che poco preoccupa i giapponesi) ma è principalmente dovuto al fatto che per strada c’è normalmente molta gente che cammina e quindi è facile scottare le altre persone con la propria sigaretta. Ci sono comunque delle zone predisposte per i fumatori: piccole stanze vicino alle stazioni oppure piccoli “parchi per fumatori”, quindi siete avvertiti, se fumerete per strada ed un poliziotto vi vedrà vi aspetterà una multa salata. In ogni caso il divieto esiste solo nelle grandi città, ma è comunque considerato maleducato fumare mentre si cammina.
  • Non soffiatevi il naso in pubblico: questa è una delle regole che quando l’ho scoperte sono rimasto basito… ma ragionandoci sopra in parte si può anche comprenderne il motivo. Se vi soffiate il naso mentre ad esempio siete sul treno, probabilmente tutti vi guarderanno male (ma con discrezione) e sicuramente non farete una bella figura. Non è raro vedere un giapponese che pur di non soffiarsi il naso “tirerà su” con impegno… non è certo igenico, ma paese che vai usanza che trovi. Se proprio dovete soffiarvi il naso andate in un bagno oppure fatelo con la massima discrezione attraverso un fazzoletto di carta, i fazzoletti di stoffa per tale utilizzo non sono ben visti.
  • Non baciatevi in pubblico ed evitate “effusioni”: se in Italia (o più in generale in Europa/Nord America) non più considerato come una cosa da evitare assolutamente in pubblico, in Giappone che su queste cose probabilmente sono ancora troppo ancorati con i modi di fare “antichi”, è considerato molto maleducato darsi baci passionali in pubblico, addirittura in alcuni casi non è nemmeno ben visto l’abbracciarsi o i baci sulla guancia… io comunque penso che questo modo di pensare vada ad eliminarsi nel giro di qualche decennio, sono sempre di più i giovani che “se ne fregano”, tanto che qualche anno fa era stata organizzata un iniziativa in cui alcune partecipanti baciavano sulla guancia i passati… un modo originale per rompere questo inutile tabù.
  • Se siete sul treno non rispondete al cellulare: se siete abituati a viaggiare in treno, probabilmente conoscete cosa accade certe volte in Italia… gente che parla, altri che urlano e persino gente che ascolta musica con il cellulare… bene, dimenticatevi tutto ciò: in Giappone sul treno si fa pochissimo rumore, ma sopratutto è maleducazione rispondere al cellulare. Se all’improvviso suona spegnetelo e nel caso sia una cosa urgente (tipo di vita o di morte) rispondete tra una carrozza e l’altra per non disturbare gli altri passeggeri, dato che molti approfittano del viaggio per dormire beati.
  • Inoltre toglietevi lo zaino dalle spalle sul treno: questo è importante se c’è molta gente in piedi, quindi mettendovi lo zaino tra le gambe, occuperete meno spazio e farete un ottima figura… io purtroppo una volta non ho seguito questa regola ed ora capisco perché qualche anziano mi guardava “male! :D

Queste sono le regole generali di comportamento per strada, in realtà ci sarebbero anche altri dettagli: come ad esempio la regola delle scale mobili (ho scritto un articolo su di essa), il fare la fila in qualsiasi situazione (dimenticatevi le classiche file ad imbuto all’italiana) e tante altre piccolezze che molte volte non si notano nemmeno, in ogni caso non arroventatevi il cervello per impararle a memoria, non tutti i giapponesi si aspettano che voi, turista, segua alla lettera ogni singola regola di galateo, cercate di fare come i giapponesi e se alla fine non seguite perfettamente ogni cosa, fregatevene… ma con cortesia ;-)

A tavola il galateo è molto più complesso… ammetto di non essere una persona molto fine e che qui in Italia faccio tanti di quegli errori che a volte al ristorante le persone più “in” finiscono per guardarmi male, ma in Giappone le regole sono molto diverse, sotto diversi punti di vista… guardiamo le principali (senza scendere nei dettagli):

  • Non lasciate gli hashi (le bacchette) sopra il piatto; usate l’apposito appoggia-hasci (hashioki) accanto al piatto per posarle. Io questa regola l’ho scoperta solo adesso cercando in rete e guardate un po… è un errore che ho fatto spesso. In ogni caso non mi pare che qualcuno mi abbia insultato e quindi direi che non è nulla di grave :)
  • Un altra regola che forse ho trasgredito senza volerlo è: non alzare gli haschi oltre l’altezza della propria bocca… è considerato maleducato, ed appunto finché non lo si sa si è male-educati ;)
  • Evitate d’infilzare il cibo con gli hashi… forse ho fatto anche quest’errore, ma considerate che inizialmente non ero capace di usarle le bacchette e quindi è molto probabile che un giapponese vedendo un turista fare quest’errore faccia finta di non vedere.
  • E’ maleducato toccare più cibi dai piatti con le bacchette, soprattutto perché poco igenico… è una regola che comunque c’è anche in Italia.
  • Non lasciate gli hashi in posizione verticale (magari infilzati nel riso) questo gesto è considerato di cattivo presagio, dato che le bacchette ricordano gli incensi usati durante i funerali e nelle tombe nei cimiteri.
  • Non usate gli hashi con due mani (ma questo mi pare quasi ovvio).
  • Non indicate cose o persone con le bacchette, è molto maleducato farlo anche perché c’è il rischio di accecare qualcuno :-)
  • In teoria per servirvi in tavola dovreste usare la parte opposta delle vostre bacchette… dico in teoria, perché è una regola che non è seguita da tutti, sopratutto se siete in compagnia di amici.
  • Evitate “d’imboccare” un altra persona con le bacchette (anche se la scena potrebbe essere romantica o comica, a seconda dei contesti).
  • Per i brindisi gridate insieme agli altri “Kanpai che equivale al nostro cin-cinin Giappone evitate di urlare “cin-cin” perché nella loro lingua è una “parolaccia”, in realtà non è nulla di estremamente scandaloso, tradotto letteralmente significa “pisellino”, è una parola giapponese comunemente usata dai bambini in ogni caso i giapponesi in Italia nei brindisi probabilmente rideranno come pazzi o rimarranno senza parole :-)
  • Se farete rumore mentre mangiate cose bollenti come il ramen sappiate che non è considerato maleducazione, ma oltre che un modo per gustare meglio il cibo (e raffreddarlo) è considerato anche come un apprezzamento del cibo che si sta mangiando.

Altre regole al di fuori del cibo, se andate in un Onsen (sono le terme in Giappone) dovete entraci nudi, lavarvi su un’apposita sedia, entrare in una vasca e poi dopo essere puliti potrete entrare nelle terme.

Sempre negli Onsen evitate di mostrare tatuaggi, malgrado di solito se vedono che siete stranieri lo possano accettare è sempre meglio coprirlo se andate in questi luoghi.

Prima di mangiare in compagnia di altri giapponesi dite: Ittadakimasu (si legge: Itadakimas) che equivale al nostro “buon appetito”… finito il pasto se dite “Goochisoosama” farete un bel figurone (singifica a grandi linee: “grazie per il pasto”) e probabilmente chi vi ha offerto il pasto vi risponderà: “osamatsusamadeshita” che è un modo per rispondere al ringraziamento del pasto.

Ci sono poi molte altre regole, ma in ogni caso siate spensierati e naturali e vedrete che non avrete problemi di nessun tipoio stesso ho fatto qualche errore (come entrare con le scarpe in un ristorante che richiedeva di esser senza scarpe…) ma dagli errori s’impara sempre ed in Giappone c’è sempre qualcosa da imparare.

Se avete suggerimenti per aggiornare l’articolo lasciate un commento o contattatemi in privato!

Print Friendly
Giappone

Autore articolo:

Amministratore e fondatore di questo sito, fotografo e videomaker. Ha iniziato a fotografare nel 2010, dal 2013 in poi ha iniziato ad esplorare posti abbandonati, realizzando e pubblicando video su Youtube. Instancabile, curioso ed un po' spericolato. E' sempre alla ricerca di ciò che è nascosto, e che attende d'essere documentato.

3 Responses to “Galateo in Giappone”

  1. Albyphoto Blog - L'educazione in Giappone says:

    […] L’educazione in Giappone Alberto Bracco Consigli di viaggio, Giappone 2011-05-31 Tweet[Articolo convertito, spostato ed aggiornato su: Albyphoto.it] […]

  2. Le scale mobili in Giappone says:

    […] “mezzo”. Infatti c’è una sorta di regola non scritta (come quasi tutto ciò che è definito educazione in Giappone) che viene praticamente “imposta” dal fatto che praticamente tutti la rispettano: stare […]

  3. Fumare in Giappone says:

    […] d’anni fa, ed ormai è diffusa in tutte le principali città. Regole a parte, secondo il galateo giapponese fumare per strada è comunque maleducazione, pertanto anche senza divieto sappiate che qualcuno […]

Lascia un commento