Motropolitana di Tokyo

by

La metropolitana di Tokyo è sicuramente il più efficiente mezzo pubblico del mondo, se vi capiterà di dover girare per Tokyo, è il miglior modo per muoversi, sopratutto perché è distribuita in maniera molto omogenea nella città ed i treni arrivano in continuazione.

La prima volta che ho preso la metropolitana è stato il mio secondo giorno in Giappone, dovevo raggiungere una zona molto distante dal centro e per la prima volta avevo sperimentato quanto fosse relativamente semplice da usare. Io ad esempio, è da pochi anni che occasionalmente prendo la metro (a Torino c’è da pochissimo e solo una linea), prima del viaggio in Giappone credevo che sarebbe stato un vero inferno avventurarmi in quel labirinto sotterraneo, ma invece, con mio grande stupore, ho scoperto che usare la metropolitana a Tokyo (ed in generale in tutto il Giappone) è assolutamente naturale, le prime volte è abbastanza normale perdersi, ma l’importante è non andare nel panico e non aver paura di commettere qualche errore!

Foto: Licenza Creative CommonsSergej Marsnjak

Ora analizziamo come funziona e vediamo alcune “nozioni” utili per usare al meglio la metropolitana di Tokyo:

– La metropolitana è operativa in orari ben precisi, inizia il suo lavoro circa alla 4:30 (orario che però può variare a seconda della stazione di riferimento), la linea Yamanote alle 06:00, mentre la chiusura in genere avviene intorno alla mezzanotte… l’orario di chiusura preciso varia a seconda della linea, ma è tutto scritto abbastanza chiaramente in appositi tabelloni.
– All’entrata di qualsiasi stazione ci sono dei varchi, più comunemente chiamati “gate”, che sono dei piccoli cancelli dove bisogna inserire il biglietto o passarci sopra la SUICA per prendere il treno, all’inizio sembrano scomodi, ma con il tempo ci farete l’abitudine, NON buttate il biglietto durante il tragitto, vi servirà per uscire, se lo perdete vi toccherà pagare il costo dell’intera tratta.
– Il costo del biglietto varia a seconda del chilometraggio, il costo lo si può vedere attraverso un enorme cartina della metro al di sopra delle macchinette, se però non volete complicarvi troppo la vita prendete un biglietto con il costo minimo (160 Yen) ed arrivati all’uscita della vostra stazione c’è una macchinetta chiamata “adjustament” che vi permette di aggiungere gli Yen che non avete impostato alla partenza. E’ possibile anche fare biglietti giornalieri (720 Yen) ma personalmente li sconsiglio, perché quasi sicuramente ci perderete. Se usate la carta prepagata SUICA (che io consiglio) potete comodamente ricaricarla attraverso le macchinette all’entrata della stazione.
– I posti a sedere nella metro (quando fa freddo) sono riscaldati, un vero piacere per chiunque, mentre comunemente in estate è attiva l’aria condizionata.
– Come in qualsiasi posto al mondo è considerato educato lasciare il posto ad anziani, donne incinte, persone diversamente abili ecc…. (questo è alquanto ovvio).
– E’ considerato maleducazione fare casino sopra le carrozze, parlare al telefono, ascoltare musica ad alto volume ed in genere si viaggia in silenzio perché c’è molta gente che approfitta della metropolitana per dormire.
– I nomi delle stazioni sono annunciate (normalmente) sia in Giapponese che in inglese, tranne che per le tratte di periferia e le linee poco (o per niente) frequentate da stranieri o turisti, comunque se sbagliate stazione e dovete tornare indietro non uscite dai gate… altrimenti pagherete due volte.
– Mettetevi rigorosamente in fila ad attendere il treno in stazione prima di salire (se c’è altra gente, in ogni caso imitate quello che fanno i giapponesi).
– Non appoggiate lo zaino/borsa in un posto accanto al vostro e se c’è tanta gente tenetelo in modo da non dare fastidio (se siete in piedi toglietevelo dalle spalle, nel caso di molta gente).
– Non confondete la rete JR con la metropolitana, le linee JR sono di un altra compagnia differente.
– La Yamanote Line fa parte della ferrovia, è un treno che viaggia all’esterno e gira intorno al centro di Tokyo. Passano circa 2.5 treni al minuto ed ricordarsi sempre che è una linea della JR e non della compagnia “Tokyo metro” (quindi se volete fare uno scambio dalla metro alla Yamote line, dovrete pagare qualcosa in più ed uscire attraverso il gate).
– La stazione di Shinjuku è la più grande al mondo e perdersi è la normalità (succede anche a giapponesi D.O.C.), passano oltre 3,5 milioni di persone al giorno, circa 150.000 all’ora.

Foto: Licenza Creative Commons –  Sergej Marsnjak

Il modo più semplice per orientarsi in questo labirinto sotterraneo è avere con se una mappacliccando sul link sottostante è possibile scaricare gratuitamente una copia della mappa della metropolitana di Tokyo, essa include tutte le linee della compagnia “Tokyo metro”, la linea Yamanote e le principali linee della JR… escluse quelle meno importanti, che comunque in ogni caso difficilmente ne avrete bisogno!

Potrebbe anche interessarti:

1 Commento
  1. […] Metropolita a Tokyo Pubblicato il 19/05/2011 da Alberto Bracco Tweet[Articolo trasferito ed aggiornato su Albyphoto.it] […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico.