Priola

Ott 19, 2012 0 commenti by

E’ un piccolo comune in provincia di Cuneo, all’interno del Col di Nava, una delle principali vie di collegamento tra il Piemonte e la Liguria. Priola ha circa 750 abitanti, ad un altitudine di corca 537 metri dal livello del mare (valore medio, alcune zone hanno dislivelli molto maggiori). All’interno del comune scorre la strada statale 28. Il comune confina con Garessio e Pievetta.

E’ un tipico comune di montagna, probabilmente ha avuto origine nel medioevo e la sua economia è principalmente concentrata sull’agricoltura. Dal punto di vista geometrico il paese è piuttosto irregolare (come spesso accade per gli insediamenti urbani in una valle) e sono piuttosto sparsi: un centro paese riconoscibile dal campanile, due località non molto distanti, vari nuclei urbani minori ed alcune case isolate.

Il nome Priola è piuttosto antico, pare derivi dal termine locale “Paetra Auriola” letteralmente “Pietra d’oro“, pare infatti che i monti circostanti contengano il prezioso metallo. Il centro abitato esisteva sicuramente da poco prima del 967, anno del primo documento ufficiale che ne attesta l’esistenza, è comunque probabile che i primi insediamenti fossero estremamente più antichi, dopotutto il territorio è da sempre stato uno dei pochi modi per raggiungere la Liguria da questo versante del Piemonte. All’interno del borgo era anche presente un grosso castello (1300) oggi parzialmente sopravvissuto praticamente in pochi ruderi, anche la chiesa parrocchiale è piuttosto antica: è stato costruita nel 1270, al suo interno è anche conservato un organo ed un altare, entrambi molto antichi e preziosi.

Foto:

 

Print Friendly
Italia - Piemonte

Autore articolo:

Amministratore e fondatore di questo sito, fotografo e videomaker. Ha iniziato a fotografare nel 2010, dal 2013 in poi ha iniziato ad esplorare posti abbandonati, realizzando e pubblicando video su Youtube. Instancabile, curioso ed un po' spericolato. E' sempre alla ricerca di ciò che è nascosto, e che attende d'essere documentato.

Lascia un commento