San Maurizio Canavese

by

E’ un comune di circa 10.000 abitanti che dista all’incirca 4,5 chilometri (a nord) da Torino, ai piedi della lunga fronte sud-occidentale della Vauda. L’altitudine dal livello del mare è esattamente 217 metri, la forma del borgo è quadrangolare, composto da vie in prevalenza larghe e rettilinee.

La sua più grande importanza avvenne nel medioevo, quando nel 1338 esso venne circondato da una cinta muraria, a testimoniare il fatto che il borgo all’epoca non era più un semplice agglomerato, ma aveva un importanza politica/militare al pari dei tanti altri feudi che popolavano il territorio.

Tra i vari luoghi d’interesse storico non si può non parlare della vecchia chiesa del Cimitero (tipica chiesa di “tipologia” Pieve, vale a dire: una chiesa rurale dotata di battistero).

San Maurizio Canavese ha anche una parrocchia (che ha lo stesso nome del borgo), costruita nel 1550, ma (come avviene spesso) ampliata e modificata nel 1629, ha un notevole campanile in mattoni, alto circa 51 metri, eretto solo nel 1764 da Ludovico Antonio Bo… mentre le pitture al suo interno sono state effettuate solo nel 1872 da Rodolfo Morgari.

Mi piace segnalare come nel passato, una delle attività maggiormente sfruttate tramite l’agricoltura era la coltivazione della Canapa. Come in tanti altri paesi del Piemonte (ad esempio: Bosconero, che fino alla fine dell’800 era un grande produttore di canapa) anche San Maurizio Canavese ebbe la sua vasta coltivazione di questa ottima fibra, che purtroppo in Italia è quasi totalmente scomparsa (per ragioni che non scriverò in quest’articolo).

Altre foto di San Maurizio Canavese:

Tutte le foto (e tante altre) si trovano nell’archivio fotografico

Potrebbe anche interessarti:

2 Commento
  1. […] già scritto un articolo con un piccolo riassunto e qualche informazione su San Maurizio Canavese. Nell’articolo ho […]

  2. […] TweetHo scritto due nuovi articoli su http://www.albyphoto.it! Il primo articolo parla del paese di San Maurizio Canavese (con foto ed informazioni storiche), il secondo invece è una vera e propria ricerca storica della […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico.